Barriere antinquinamento

FORZA SETTE Le barriere rigide antinquinamento del tipo “Forzasette” sono state appositamente concepite per impieghi di lunga durata in zone di mare esposte o semi-esposte. La lunghezza standard delle tratte è di 10 mt., ma possono essere fornite in diverse misure in base alle richieste del cliente; l’altezza delle barriere è di 100 cm., di cui 40 cm. sono fuori dall’acqua (freeboard) e 60 cm. rimangono immersi (draft). Le tratte da 10 mt. sono collegate tra di loro tramite connessioni in lega leggera imbullonate con viti in inox; sono quindi facilmente smontabili e trasportabili. La barriera è costituita da una carcassa in poliestere e poliammide ricoperta in gomma NBR resistente all’olio, ai raggi UV, all’acqua salata ed all’esposizione all’aria, avente uno spessore di 9 mm. (+/- 0,3 mm.). La resistenza alla rottura per trama è di 2381 kg/5 cm mentre su ordito è di 923 kg/5 cm. Il galleggiamento è garantito da elementi di polietilene riempiti di poliuretano espanso a cellule chiuse che ne impedisce l’affondamento anche in caso di danneggiamento del galleggiante stesso; i galleggianti sono fissati al nastro di gomma tramite bulloneria in inox, così da garantire la facile asportazione di tali elementi in caso ne fosse necessaria la sostituzione o nel caso fosse necessario arrotolare le barriere su rulli avvolgitori. La riserva di galleggiabilità e tale che per affondare di un cm. la barriera (una tratta da 10 mt.) sono necessari 13 kg . La barriera è zavorrata con una catena in acciaio zincato Ø 16 mm. che corre per tutta la sua lunghezza, in modo da garantirne la stabilità anche con correnti, moto ondoso e vento di forte intensità. Una fune in acciaio zincato Ø 10 mm. intestata tra le connessioni irrobustisce la barriera e ne facilita il traino in mare. Le barriere “FORZASETTE”, dopo essere state sottoposte ad analisi chimiche sul tessuto ed a collaudi meccanici, sono state ritenute idonee all’uso come barriere antinquinamento dal Registro Italiano Navale (organismo riconosciuto dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per esecuzione di visite e controlli delle navi ai sensi del Dlgs 275/2003) , con dichiarazione N. 2011/TS/01/110-1.